NutriMind

Perché non raggiungi i tuoi obiettivi? Ecco i 7 motivi

Perché non raggiungi i tuoi obiettivi? Ecco i 7 motivi

Perché non raggiungi i tuoi obiettivi? Ecco i 7 motivi

Perché non raggiungi i tuoi obiettivi? Ecco i 7 motivi.

Voglio iniziare questo articolo ponendoti una domanda tanto scontata quanto importante :

“Vuoi avere successo nella vita?”

So cosa stai pensando: “che domanda sciocca, è ovvio! Tutti vogliono avere successo nella vita!”. Ma, ahimè, come tutte le cose ovvie e scontate spesso sono quelle ad essere più sottovalutate.

Cosa significa per te “avere successo”? Ci hai mai pensato? Si lo so, troppe domande. Ma riflettici un attimo. Avere successo nella vita significa tutto e non significa niente. Ognuno di noi ha la propria visione delle cose e per qualcuno avere successo può significare diventare il nuovo Steve Jobs, mentre per un altro può voler dire essere una brava mamma o un bravo papà. Chi dei due ha “ragione”? Nessuno. Ecco perché, prima di parlare di obiettivi da raggiungere, vorrei darti una nuova visione della parola “successo”.

Pronto? Grammaticalmente, successo non è altro che il participio passato del verbo succedere, ovvero accadere. Quindi abbiamo successo quando accade… cosa? Ciò che noi vogliamo che accada. E per farlo accadere dobbiamo prima sapere cosa vogliamo che accada.

Purtroppo la maggior parte delle persone hanno ben chiaro in mente cosa non vogliono nella vita, ma non hanno altrettanto chiaro cosa vogliono al posto di ciò che hanno.

Cosa vuoi? That’s it, first point.

Il primo motivo per cui non raggiungi i tuoi obiettivi è che neanche tu sai quali siano. O almeno, credi di saperlo ma in realtà non è così. Quindi, prima di pre-occuparti di raggiungere un obiettivo, cerca di capire se è davvero ciò che vuoi. Come fai a capirlo? Fidati di me, lo senti. Se è davvero la tua strada, ogni molecola del tuo corpo brucia letteralmente di passione. E’ un po’ come quando ci si innamora, se sei innamorato lo sai. Non c’è bisogno di chiederselo.

Una volta fatto questo, metà del percorso è bella che andata. Perché avere un obiettivo ti dà una direzione. Ti dà motivazione – ovvero il motivo che ti spinge all’azione. Quando hai un obiettivo, tutta la tua energia si convoglia in una direzione e usi tutte le tue risorse per raggiungerlo.

“Ciò che conta non è la volontà di vincere: quella ce l’hanno tutti. Ciò che conta è la volontà di prepararsi a vincere.” Paul Bryant

Curioso di scoprire gli altri sei? Bene.

Gli altri sei motivi per cui non raggiungi i tuoi obiettivi sono tutti raggruppati in una grande macro categoria : obiettivi bel formati. Credi che basti avere un obiettivo perché esso magicamente si realizzi? Assolutamente no, e tu lo sai bene. Quante volte hai pensato “da lunedì mi metto a dieta!” per poi ricominciare con le vecchie abitudini. Lunedì si, ma di quale anno?

Serve tanto lavoro e tanta dedizione, unita a una massiccia dose di pazienza. C’è però un aspetto molto spesso sottovalutato nel processo.

Molto spesso si pensa che il “modo” in cui viene formulato un obiettivo sia del tutto indifferente. Lo pensi anche tu? Risposta errata, esci da questa pagina ora!

Ovviamente scherzo. Ma credimi, formulando in modo corretto i tuoi obiettivi aumenteranno esponenzialmente le tue possibilità di raggiungerli.

raggiungi i tuoi obiettivi nutrimind coaching

 

Le sei caratteristiche di un obiettivo ben formato:

  • Espresso in positivo.

Le forme negative non sono elaborate operativamente allo stesso modo in cui lo sono mentalmente. Ti faccio un esempio pratico: “NON pensare ad una scimmietta con il culetto rosa che si arrampica su un albero”. A cosa hai pensato? Alla scimmietta, ovvio. Questo perché il nostro cervello non elabora il non e prima di “non fare” una cosa, deve prima farla. Sembra complesso, ma non lo è.

“Voglio pesare 80 Kg”  : Espresso il positivo, primo punto andato.

  • Sotto la tua responsabilità.

Questo è un tasto dolente. Si, perché prendersi la responsabilità dei propri risultati è difficile. E’ molto più semplice mettersi comodi e puntare il dito contro questo o quell’altro se non abbiamo la vita che sogniamo. E invece no. Un obiettivo non può dipendere da fattori esterni alla persona che lo sta formulando, e deve essere basato su elementi che dipendono interamente da lei.

Nell’esempio precedente, arrivare ad un determinato peso dipende unicamente dalla volontà della persona che lo desidera.

  • Valutato tramite evidenza sensoriale.

E’ necessario saper descrivere il risultato utilizzando almeno tre sistemi rappresentazionali (uditivo, visivo, cinestesico) nel modo più dettagliato possibile. Questo punto risponde alla domanda “come farò a sapere quando ho raggiunto il mio obiettivo?”.

Per farti un esempio pratico, nel caso del peso l’evidenza sensoriale è il numero sulla bilancia e un’analisi della composizione corporea. Verifico nella realtà che l’obiettivo si sia realizzato.

  • Ecologico

La realizzazione dell’obiettivo deve portare equilibrio nella vita della persona. E’ necessario valutare l’impatto che il raggiungimento dell’obiettivo avrà sulla sfera emotiva, professionale, relazionale ed emozionale.

  • Con una data di scadenza.

Sapete perché mettono la data di scadenza sui cibi? Perché così tu sai entro quando puoi mangiarli. Ogni cosa ha una data, una scadenza, una dead-line. Un obiettivo, così come tutte le micro tappe necessarie per raggiungerlo, deve avere una scadenza ben precisa. Per intenderci, non basta dire “voglio pesare 80 Kg”, ma è necessario aggiungere:

“Voglio pesare 80 Kg entro il 2 Luglio 2019”

  • Definiti in una buona via tra il fattibile e il motivante.

“Voglio perdere 20 Kg in 1 mese”: che ne pensate? Ci sono colleghi che vi direbbero che questo è possibile, ma sorvoliamo su questo punto. Fissarsi un obiettivo non facilmente verificabile nella realtà da una brusca sterzata alla nostra motivazione. Ci blocca ancor prima di cominciare perché il nostro inconscio sa benissimo che non è possibile, quindi furbamente non si attiva affinché noi compiamo tutti i passi necessari per raggiungerlo.

“Se vuoi colpire l’aquila punta la freccia sulla luna, altrimenti rischi di colpire le rocce”

Ecco qui i 6 punti cardine da tenere a mente quando formuli il tuo obiettivo, qualsiasi esso sia. Fatti le domande giuste, usa il potere intrinseco delle parole a tuo favore. Se conosci come funziona la tua mente, hai le carte giuste per giocare la tua partita.

Non sapere cosa vuoi nella vita, oppure saperlo ma non riuscire ad esprimerlo, è un po’ come pensare di andare in guerra con la spada di legno. Magari sei forte, ma ti serve una buona spada per poter vincere.

Spero di averti dato qualche spunto utile, per qualsiasi curiosità o domanda non esitare a contattarmi.

Io sono qui.

Un abbraccio,

Bruna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cookie Policy

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi